La carbonizzazione degli elementi, dovuta alla pressione, ha permesso di recuperare molti resti: radici di alberi giganteschi, la conservazione intatta della corteccia rugosa dei loro tronchi, le foglie, i coni fruttiferi e le varie specie di spore. Le paludi erano abitate da un numero infinito di insetti e di altri antropodi. Vi ci abitavano scorpioni, opilioni, ragni saltatori e ragni tessitori, centopiedi (3), millepiedi tra cui l'Arthropleura (vedi figura) che era lungo 2 metri e scarafaggi che si cibavano del suolo forestale e foglie morte.
Gli insetti che conquistarono lo spazio aereo furono alla base di un fatto veramente clamoroso. Il Meganeura (1) cacciava in volo i suoi consimili. Il Lemmatophora (2) un plenicottero primitivo, possedeva ben tre paia di ali, e quelle anteriori servivano come organo equilibratore. A quell'epoca non esistevano ancora vertebrati erbivori. Gli unici nemici dei vegetali erano i batteri e i funghi i quali poi erano divorati da vermi ed insetti che a loro volta erano gustoso cibo degli anfibi, i più piccoli dei quali cadevano poi vittime degli anfibi più grossi.




Previous - L'Epoca degli anfibi Paths - Percorsi di Navigazione Next - Gli Squali della Scozia

Capitoli dell'Era Paleozoica
Epoche:

Periodo Cambriano| Periodo Ordoviciano| Periodo Siluriano| Periodo Devoniano
Periodo Carbonifero Inferiore| Periodo Carbonifero Superiore| Periodo Permiano
Argomenti:
I Bottoni Siberiani| La Formazione dello Scheletro| Gli Scisti di Burgess| I Trilobiti
I Molluschi| I Primi Cacciatori| I Gigli di Mare| La Conquista della Terraferma| I Primi Pesci
L'Origine delle Mascelle| I Primi Anfibi| Le Paludi del Carbonifero| Gli Squali della Scozia
I Primi Rettili| I Primi Mammiferi| I Paramammiferi Evoluti| La Grande Estinzione del Permiano

DinoRings



View my Graphic Web Graphic by Bora

Mail to Bora Sign and View my Guestbook
Affida la tua mail al mio postino...
È lento ma arriva sempre!
Corri anche tu a firmare
il mio guestbook



Quick-Mail
Name:
E-mail:
Message to Webmaster:


Visitors: